Qobuz Store wallpaper
Categorie:
Carrello 0

Il tuo carrello è vuoto

Akademie für Alte Musik Berlin - Bach : Dialogkantaten, BWV 32, 49 & 57

Mes favoris

Cet élément a bien été ajouté / retiré de vos favoris.

Bach : Dialogkantaten, BWV 32, 49 & 57

Sophie Karthäuser, Akademie für Alte Musik Berlin...

Libretto digitale

Disponibile in
logo Hi-Res
24-Bit 96.0 kHz - Stereo

Streaming illimitato

Ascolta subito questo album in alta qualità sulle nostre app

Inizia il mio periodo di prova e riproduci l'album

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Resgistrati

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Download digitale

Seleziona la qualità audio

Per avere diritto a questo prezzo, subscribe to Sublime+

Le “cantate in dialogo” di Bach mettono generalmente in scena il personaggio di Gesù che dialoga con l’anima umana, tormentata e infine rasserenata. Le tre cantate scelte dall’Akademie für Alte Musik di Berlino, che riunisce dal 1982 (e da più di un milione di dischi venduti!) musicisti di diverse orchestre della città – inizialmente quelle della zona sotto dittatura sovietica, poi di tutte le orchestre a partire dalla caduta del muro – appartengono a questo genere; tutte risalgono al grande periodo lipsiano, per la precisione il terzo ciclo composto da Bach per Lipsia nel 1726. Non c’è affatto da stupirsi, considerando l’argomento di queste cantate, che le prime arie abbiano un profumo struggente, straziante, e che man mano che l’evoluzione procede ci si orienti verso una distensione e una gioia sempre maggiori. È nei primi momenti che si scopre il Bach più intenso, doloroso, cromatico, terribilmente moderno anche nella visione allo stesso tempo romantica, profondamente lirica eppure rigorosa del discorso musicale. La più magnificamente originale è forse la Cantata BWV 49, che inizia con una Sinfonia con organo obbligato (in cui l’ascoltatore riconoscerà l’ultimo movimento del Concerto per clavicembalo in mi maggiore, che Bach riciclò una decina d’anni dopo), e prosegue con un’aria in cui compare ancora l’organo solo, poi una seconda aria con violoncello ed oboe, con entrambi i solisti che si avvolgono intorno alla gioiosa voce di soprano; per concludersi su di un magnifico corale con aria, in cui l’aria è affidata al basso circondato di organo solo, mentre il soprano enuncia, dall’alto dei cieli, il tema del corale: un effetto di una modernità sconvolgente. © SM/Qobuz

Maggiori informazioni

Bach : Dialogkantaten, BWV 32, 49 & 57

Akademie für Alte Musik Berlin

launch qobuz app Ho già scaricato Qobuz per Windows/MacOS Apri

download qobuz app Non ho ancora scaricato Qobuz per Windows/MacOS Scarica l'app Qobuz

Copia il seguente link per condividerlo

Al momento stai ascoltando degli estratti.

Ascolta oltre 60 milioni di brani con un abbonamento streaming illimitato.

Ascolta questo album e oltre 60 milioni di brani con i gli abbonamenti di streaming illimitato.

Liebster Jesu, mein Verlangen, BWV 32 (Johann Sebastian Bach)

1
I. Aria "Liebster Jesu, mein Verlangen"
Sophie Karthäuser
00:05:14

Sophie Karthäuser, Soprano - Akademie für Alte Musik Berlin - Raphael Alpermann, Conductor - Johann Sebastian Bach, Composer

harmonia mundi harmonia mundi

2
II. Recitativo "Was ists, dass du mich gesuchet ?"
Michael Volle
00:00:21

Michael Volle, Bass - Akademie für Alte Musik Berlin - Raphael Alpermann, Conductor - Johann Sebastian Bach, Composer

harmonia mundi harmonia mundi

3
III. Aria "Hier, in meines Vaters Stätte"
Michael Volle
00:06:50

Michael Volle, Bass - Akademie für Alte Musik Berlin - Raphael Alpermann, Conductor - Johann Sebastian Bach, Composer

harmonia mundi harmonia mundi

4
IV. Recitativo "Ach ! heiliger und großer Gott"
Sophie Karthäuser
00:02:00

Sophie Karthäuser, Soprano - Michael Volle, Bass - Akademie für Alte Musik Berlin - Raphael Alpermann, Conductor - Johann Sebastian Bach, Composer

harmonia mundi harmonia mundi

5
V. Aria "Nun verschwinden alle Plagen"
Sophie Karthäuser
00:05:17

Sophie Karthäuser, Soprano - Michael Volle, Bass - Akademie für Alte Musik Berlin - Raphael Alpermann, Conductor - Johann Sebastian Bach, Composer

harmonia mundi harmonia mundi

6
VI. Choral " Mein Gott, öffne mir die Pforten"
Members of RIAS Kammerchor
00:01:06

Members of RIAS Kammerchor - Akademie für Alte Musik Berlin - Raphael Alpermann, Conductor - Johann Sebastian Bach, Composer

harmonia mundi harmonia mundi

Selig ist der Mann, BWV 57 (Johann Sebastian Bach)

7
I. Aria "Selig ist der Mann"
Michael Volle
00:03:28

Michael Volle, Bass - Akademie für Alte Musik Berlin - Raphael Alpermann, Conductor - Johann Sebastian Bach, Composer

harmonia mundi harmonia mundi

8
II. Recitativo "Ach ! dieser süße Trost"
Sophie Karthäuser
00:01:05

Sophie Karthäuser, Soprano - Akademie für Alte Musik Berlin - Raphael Alpermann, Conductor - Johann Sebastian Bach, Composer

harmonia mundi harmonia mundi

9
III. Aria "Ich wünschte mir den Tod"
Sophie Karthäuser
00:04:15

Sophie Karthäuser, Soprano - Akademie für Alte Musik Berlin - Raphael Alpermann, Conductor - Johann Sebastian Bach, Composer

harmonia mundi harmonia mundi

10
IV. Recitativo "Ich reiche dir die Hand"
Sophie Karthäuser
00:00:21

Sophie Karthäuser, Soprano - Michael Volle, Bass - Akademie für Alte Musik Berlin - Raphael Alpermann, Conductor - Johann Sebastian Bach, Composer

harmonia mundi harmonia mundi

11
V. Aria "Ja, ja, ich kann die Feinde schlagen"
Michael Volle
00:05:07

Michael Volle, Bass - Akademie für Alte Musik Berlin - Raphael Alpermann, Conductor - Johann Sebastian Bach, Composer

harmonia mundi harmonia mundi

12
VI. Recitativo "In meiner Schoß liegt Ruh un Leben"
Raphael Alpermann
00:01:11

Sophie Karthäuser, Soprano - Michael Volle, Bass - Akademie für Alte Musik Berlin - Raphael Alpermann, Conductor - Johann Sebastian Bach, Composer

harmonia mundi harmonia mundi

13
VII. Aria "Ich ende behende mein irdisches Leben"
Sophie Karthäuser
00:04:00

Sophie Karthäuser, Soprano - Akademie für Alte Musik Berlin - Raphael Alpermann, Conductor - Johann Sebastian Bach, Composer

harmonia mundi harmonia mundi

14
VIII. Choral "Richte dich, Liebste"
Raphael Alpermann
00:00:47

Members of RIAS Kammerchor - Akademie für Alte Musik Berlin - Raphael Alpermann, Conductor - Johann Sebastian Bach, Composer

harmonia mundi harmonia mundi

Ich geh und suche mit Verlangen, BWV 49 (Johann Sebastian Bach)

15
I. Sinfonia
Raphael Alpermann
00:06:24

Akademie für Alte Musik Berlin - Raphael Alpermann, Conductor - Johann Sebastian Bach, Composer

harmonia mundi harmonia mundi

16
II. Aria "Ich geh und suche mit Verlangen"
Michael Volle
00:05:21

Michael Volle, Bass - Akademie für Alte Musik Berlin - Raphael Alpermann, Conductor - Johann Sebastian Bach, Composer

harmonia mundi harmonia mundi

17
III. Recitativo "Mein Mahl ist zubereit"
Raphael Alpermann
00:01:40

Sophie Karthäuser, Soprano - Michael Volle, Bass - Akademie für Alte Musik Berlin - Raphael Alpermann, Conductor - Johann Sebastian Bach, Composer

harmonia mundi harmonia mundi

18
IV. Aria "Ich bin herrlich, ich bin schön"
Sophie Karthäuser
00:04:19

Sophie Karthäuser, Soprano - Akademie für Alte Musik Berlin - Raphael Alpermann, Conductor - Johann Sebastian Bach, Composer

harmonia mundi harmonia mundi

19
V. Recitativo "Mein Glaube hat mich selbst so angezogen"
Raphael Alpermann
00:01:16

Sophie Karthäuser, Soprano - Michael Volle, Bass - Akademie für Alte Musik Berlin - Raphael Alpermann, Conductor - Johann Sebastian Bach, Composer

harmonia mundi harmonia mundi

20
VI. Aria & Choral "Dich hab ich je und je geliebet"
Raphael Alpermann
00:04:24

Sophie Karthäuser, Soprano - Michael Volle, Bass - Members of RIAS Kammerchor - Akademie für Alte Musik Berlin - Raphael Alpermann, Conductor - Johann Sebastian Bach, Composer

harmonia mundi harmonia mundi

Descrizione dell'album

Le “cantate in dialogo” di Bach mettono generalmente in scena il personaggio di Gesù che dialoga con l’anima umana, tormentata e infine rasserenata. Le tre cantate scelte dall’Akademie für Alte Musik di Berlino, che riunisce dal 1982 (e da più di un milione di dischi venduti!) musicisti di diverse orchestre della città – inizialmente quelle della zona sotto dittatura sovietica, poi di tutte le orchestre a partire dalla caduta del muro – appartengono a questo genere; tutte risalgono al grande periodo lipsiano, per la precisione il terzo ciclo composto da Bach per Lipsia nel 1726. Non c’è affatto da stupirsi, considerando l’argomento di queste cantate, che le prime arie abbiano un profumo struggente, straziante, e che man mano che l’evoluzione procede ci si orienti verso una distensione e una gioia sempre maggiori. È nei primi momenti che si scopre il Bach più intenso, doloroso, cromatico, terribilmente moderno anche nella visione allo stesso tempo romantica, profondamente lirica eppure rigorosa del discorso musicale. La più magnificamente originale è forse la Cantata BWV 49, che inizia con una Sinfonia con organo obbligato (in cui l’ascoltatore riconoscerà l’ultimo movimento del Concerto per clavicembalo in mi maggiore, che Bach riciclò una decina d’anni dopo), e prosegue con un’aria in cui compare ancora l’organo solo, poi una seconda aria con violoncello ed oboe, con entrambi i solisti che si avvolgono intorno alla gioiosa voce di soprano; per concludersi su di un magnifico corale con aria, in cui l’aria è affidata al basso circondato di organo solo, mentre il soprano enuncia, dall’alto dei cieli, il tema del corale: un effetto di una modernità sconvolgente. © SM/Qobuz

A proposito dell'album

Distinzioni:

Migliora questa pagina

Qobuz logo Perché acquistare su Qobuz

ORA IN OFFERTA...
Blue Train John Coltrane
Chopin : Piano Concertos Benjamin Grosvenor
Live In Europe Melody Gardot
Altro su Qobuz
Di Akademie für Alte Musik Berlin
Handel: Messiah, HWV 56 Akademie für Alte Musik Berlin
Beethoven: Symphony No. 6 'Pastoral' Akademie für Alte Musik Berlin
Handel: Concerti grossi, Op. 6 Nos. 1-6 Akademie für Alte Musik Berlin
Handel: 12 Concerti grossi, Op. 6 Nos. 7-12 Akademie für Alte Musik Berlin
Handel: Concerti grossi, Op. 3 Akademie für Alte Musik Berlin
Ti potrebbe piacere anche...
Nelle Panoramiche...
Gounod romantico e mistico

Artefice principale del rinnovamento della musica francese nella seconda metà del XIX secolo accanto al suo predecessore Berlioz, che ammirava, ed ai suoi allievi Bizet, Saint-Saëns, Massenet, i quali veneravano la sua fede nell’Arte, Charles Gounod (1818-1893), mistico ed incantatore, romantico alla ricerca di un nuovo classicismo, deve la propria fama ad alcuni capolavori che ne sminuiscono il calibro. Una discografia in pieno sviluppo permette di scoprirne la musica nella sua diversità: strumentale, vocale, sacra e lirica.

Nel magazine...