Qobuz Store wallpaper
Categorie:
Carrello 0

Il tuo carrello è vuoto

Cecilia Bartoli - Antonio Vivaldi

Mes favoris

Cet élément a bien été ajouté / retiré de vos favoris.

Antonio Vivaldi

Cecilia Bartoli, Matheus, Jean-Christophe Spinosi

Libretto digitale

Disponibile in
logo Hi-Res
24-Bit 96.0 kHz - Stereo

Streaming illimitato

Ascolta subito questo album in alta qualità sulle nostre app

Inizia il mio periodo di prova e riproduci l'album

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Resgistrati

Goditi questo album sulle app Qobuz con il tuo abbonamento

Download digitale

Seleziona la qualità audio

Per avere diritto a questo prezzo, abbonati a Sublime+

Questo nuovo album su Vivaldi segna una doppia ricorrenza, quella degli ormai trent’anni della stretta collaborazione fra Cecilia Bartoli e la celebre etichetta inglese Decca e i vent’anni di un’opera prima vivaldiana che all’uscita aveva fatto furore. Abbandonando stavolta Giovanni Antonini e il suo ensemble Il Giardino Armonico, Cecilia Bartoli ha scelto musicisti francesi esperti nella musica di Vivaldi, come a mostrare, in caso ve ne fosse bisogno, l’universalità della musica del Prete Rosso. Jean-Christophe Spinosi e il suo Ensemble Matheus si sono infatti distinti fin dagl’inizi nella musica strumentale di Vivaldi.
La loro collaborazione è cominciata con cinque concerti, naturalmente dedicati al compositore veneziano, a Monaco di Baviera, Praga, Baden-Baden e Versailles. Per la prima incisione in comune hanno scelto una decina di arie tratte da opere, nove delle quali non comparivano nell’album del 1999. La profusione delle opere di Vivaldi è un pozzo senza fondo per i recitalisti, che possono comporre agevolmente, come accade qui, un programma estremamente vivo che riunisce le più belle perle di un compositore straordinariamente prolifico, la cui verve melodica è costante motivo di stupore.
Una pubblicazione che è anche un oggetto curato (consultabile sul vostro Qobuz), con un album fotografico che contiene bei ritratti di Cecilia Bartoli, realizzati dalla fotografa Vivianne Purdom, che ha votato la propria esistenza ad immortalare con talento i grandi musicisti del pianeta classico. Buon compleanno! © François Hudry/Qobuz

Maggiori informazioni

Antonio Vivaldi

Cecilia Bartoli

launch qobuz app Ho già scaricato Qobuz per Windows/MacOS Apri

download qobuz app Non ho ancora scaricato Qobuz per Windows/MacOS Scarica l'app Qobuz

Copia il seguente link per condividerlo

Al momento stai ascoltando degli estratti.

Ascolta oltre 60 milioni di brani con un abbonamento streaming illimitato.

Ascolta questo album e oltre 60 milioni di brani con i gli abbonamenti di streaming illimitato.

Argippo, RV 697 (Antonio Vivaldi)

1
Act I : "Se lento ancora il fulmine" (Zanaida)
00:03:51

Cecilia Bartoli, Mezzo-Soprano - Ensemble Matheus - Jean-Christophe Spinosi, Conductor - Antonio Vivaldi, Composer - Domenico Lalli, Author - (Arend Prohmann, Producer - Philip Siney, Engineer - Claudio Becker-Foss, Asst. Recording Engineer)

℗ 2018 Decca Music Group Limited

Orlando furioso, RV 728 (Antonio Vivaldi)

2
Act I : Aria "Sol da te, mio dolce amore" (Ruggiero)
00:09:49

Cecilia Bartoli, Mezzo-Soprano - Jean-Marc Goujon, Solo Flute - Ensemble Matheus - Jean-Christophe Spinosi, Conductor - Antonio Vivaldi, Composer - Grazio Braccioli, Author - (Arend Prohmann, Producer - Philip Siney, Engineer - Claudio Becker-Foss, Asst. Recording Engineer)

℗ 2018 Decca Music Group Limited

3
Act II : "Ah fuggi rapido" (Astolfo)
00:02:21

Cecilia Bartoli, Mezzo-Soprano - Ensemble Matheus - Jean-Christophe Spinosi, Conductor - Antonio Vivaldi, Composer - Grazio Braccioli, Author - (Arend Prohmann, Producer - Philip Siney, Engineer - Claudio Becker-Foss, Asst. Recording Engineer)

℗ 2018 Decca Music Group Limited

Il Giustino, RV 717 (Antonio Vivaldi)

4
Act I : "Vedrò con mio diletto" (Anastasio)
00:06:13

Cecilia Bartoli, Mezzo-Soprano - Ensemble Matheus - Jean-Christophe Spinosi, Conductor - Antonio Vivaldi, Composer - Nicolò Beregan, Author - (Arend Prohmann, Producer - Philip Siney, Engineer - Claudio Becker-Foss, Asst. Recording Engineer)

℗ 2018 Decca Music Group Limited

La Silvia, RV 734 (Antonio Vivaldi)

5
Act II : "Quell’augellin che canta" (Silvia)
00:04:10

Cecilia Bartoli, Mezzo-Soprano - Ensemble Matheus - Jean-Christophe Spinosi, Solo Violin & Conductor - Antonio Vivaldi, Composer - Enrico Bissari, Author - (Arend Prohmann, Producer - Philip Siney, Engineer - Claudio Becker-Foss, Asst. Recording Engineer)

℗ 2018 Decca Music Group Limited

Ottone in Villa, RV 729 (Antonio Vivaldi)

6
Act II : "Leggi almeno, tiranna infedele" (Caio)
00:05:50

Cecilia Bartoli, Mezzo-Soprano - Ensemble Matheus - Jean-Christophe Spinosi, Conductor - Antonio Vivaldi, Composer - Domenico Lalli, Author - (Arend Prohmann, Producer - Philip Siney, Engineer - Claudio Becker-Foss, Asst. Recording Engineer)

℗ 2018 Decca Music Group Limited

La Verità in cimento, RV 739 (Antonio Vivaldi)

7
Act I : "Solo quella guancia bella" (Rosane)
00:02:28

Cecilia Bartoli, Mezzo-Soprano - Ensemble Matheus - Jean-Christophe Spinosi, Conductor - Antonio Vivaldi, Composer - Giovanni Palazzi & Domenico Lalli, Authors - (Arend Prohmann, Producer - Philip Siney, Engineer - Claudio Becker-Foss, Asst. Recording Engineer)

℗ 2018 Decca Music Group Limited

Andromeda Liberata (Serenata Veneziana), RV 117 (Antonio Vivaldi)

8
Sovente il sole (Perseo)
00:09:44

Cecilia Bartoli, Mezzo-Soprano - Ensemble Matheus - Jean-Christophe Spinosi, Conductor - Antonio Vivaldi, Composer - Anonyme, Author - (Arend Prohmann, Producer - Philip Siney, Engineer - Claudio Becker-Foss, Asst. Recording Engineer)

℗ 2018 Decca Music Group Limited

Tito Manlio, RV 738 (Antonio Vivaldi)

9
Act II : "Combatta un gentil cor" (Lucio)
00:04:01

Cecilia Bartoli, Mezzo-Soprano - Serge Tizac, Trumpet - Ensemble Matheus - Jean-Christophe Spinosi, Conductor - Antonio Vivaldi, Composer - Matteo Noris, Author - (Arend Prohmann, Producer - Philip Siney, Engineer - Claudio Becker-Foss, Asst. Recording Engineer)

℗ 2018 Decca Music Group Limited

Catone in Utica, RV 705 (Antonio Vivaldi)

10
Act II : "Se mai senti spirarti sul volto" (Cesare)
00:09:48

Cecilia Bartoli, Mezzo-Soprano - Ensemble Matheus - Jean-Christophe Spinosi, Conductor - Antonio Vivaldi, Composer - Pietro Metastasio, Author - (Arend Prohmann, Producer - Philip Siney, Engineer - Claudio Becker-Foss, Asst. Recording Engineer)

℗ 2018 Decca Music Group Limited

Descrizione dell'album

Questo nuovo album su Vivaldi segna una doppia ricorrenza, quella degli ormai trent’anni della stretta collaborazione fra Cecilia Bartoli e la celebre etichetta inglese Decca e i vent’anni di un’opera prima vivaldiana che all’uscita aveva fatto furore. Abbandonando stavolta Giovanni Antonini e il suo ensemble Il Giardino Armonico, Cecilia Bartoli ha scelto musicisti francesi esperti nella musica di Vivaldi, come a mostrare, in caso ve ne fosse bisogno, l’universalità della musica del Prete Rosso. Jean-Christophe Spinosi e il suo Ensemble Matheus si sono infatti distinti fin dagl’inizi nella musica strumentale di Vivaldi.
La loro collaborazione è cominciata con cinque concerti, naturalmente dedicati al compositore veneziano, a Monaco di Baviera, Praga, Baden-Baden e Versailles. Per la prima incisione in comune hanno scelto una decina di arie tratte da opere, nove delle quali non comparivano nell’album del 1999. La profusione delle opere di Vivaldi è un pozzo senza fondo per i recitalisti, che possono comporre agevolmente, come accade qui, un programma estremamente vivo che riunisce le più belle perle di un compositore straordinariamente prolifico, la cui verve melodica è costante motivo di stupore.
Una pubblicazione che è anche un oggetto curato (consultabile sul vostro Qobuz), con un album fotografico che contiene bei ritratti di Cecilia Bartoli, realizzati dalla fotografa Vivianne Purdom, che ha votato la propria esistenza ad immortalare con talento i grandi musicisti del pianeta classico. Buon compleanno! © François Hudry/Qobuz

A proposito dell'album

Distinzioni:

Migliora questa pagina

Qobuz logo Perché acquistare su Qobuz

ORA IN OFFERTA...
Blue Train John Coltrane
Chopin : Piano Concertos Benjamin Grosvenor
Live In Europe Melody Gardot
Altro su Qobuz
Di Cecilia Bartoli
Ti potrebbe piacere anche...
Nelle Panoramiche...
I rivali: Haendel e Porpora a Londra

Dopo la recente pubblicazione dell’eccezionale opera Germanico in Germania, di Nicola Porpora, il controtenore Max Emanuel Cencic porta avanti il suo omaggio a Porpora con un album-recital, inciso in compagnia dell’ensemble Armonia Atenea sotto la direzione di George Petrou. In questo testo, inedito e gustoso, rievoca la feroce rivalità che oppose Porpora ed Haendel a Londra…

Il Teatro Massimo, tesoro palermitano

Qobuz ha fatto di recente un viaggio a Palermo per incontrare la Diva Angela Gheorghiu, che si trovava in città per interpretare Adrienne Lecouvreur al Teatro Massimo. Nominiamolo pure per intero: il Teatro Massimo Vittorio Emanuele! Da un punto vista affettivo e geografico si trova nel cuore della capitale. Contemporaneo all’Opéra Garnier, si tratta di un monumento grandioso costruito in stile neoclassico che fioriva un po’ dappertutto alla fine del XIX secolo. È il più grande teatro d’opera italiano e il terzo in Europa dopo quello di Parigi (Palais Garnier) e di Vienna. Abbiamo incontrato Francesco Giambrone, sovrintendante del Teatro Massimo…

Che storia! Angela. La donna, la carriera, i dischi.

PALERMO Ottobre 2017. -Affascinante, divertente, maliziosa, disponibile così ci è parsa Angela Gheorghiu che noi di Qobuz abbiamo incontrato recentemente in occasione dell’uscita del suo ultimo album. Bisogna diffidare delle reputazioni e, in particolare, di quella che considera Gheorghiu come un’arpia capricciosa. Infatti, è una donna che cura la propria immagine… e che vuol trasmettere il meglio di sé, che lotta contro ciò che Philippe Beaussant chiamava, «Teatro-spazzatura» in un saggio pubblicato nel 2005- riprendendo un’espressione dell’ambito culinario, ovvero «cibo-spazzatura». Insieme alla lotta contro l’accademico e musicologo scomparso nel 2016, Angela Gheorghiu si batte disperatamente contro i registi che, secondo lei, rovinano i capolavori dell’arte lirica spesso denaturandoli, invece di valorizzarli.??

Nel magazine...