Il vostro carrello è vuoto

Categorie :
Tutorials

Integrazione di Qobuz e compatibilità… per saperne di più!

da Raffaele Cuccu |

Le parole a volte sono interscambiabili, a volte non lo sono, ecco perché ci occuperemo nuovamente di chiarire la differenza tra integrazione di Qobuz e compatibilità con Qobuz (dato che la distinzione tramite asterischi non era molto chiara sulla nostra pagina dedicata ai partner), perché ci sembra che sia ancora oscura per alcuni dei nostri abbonati che ci scrivono per avere informazioni, cosa che possiamo capire, ragion per cui nei banchi di prova e negli altri articoli inerenti ci sforziamo sempre di usare la terminologia più adatta.

Se si vuole riassumere semplicemente senza andare oltre, la compatibilità con Qobuz richiede l’utilizzo di un’applicazione Qobuz d’origine (per Mac/PC, iOS, Android...), mentre l’integrazione di Qobuz permette di farne a meno. È infatti il dispositivo che integra Qobuz a proporre, per così dire, la propria versione dell’applicazione Qobuz.

Cominciamo, a differenza di quanto precede, dall’integrazione di Qobuz (possiamo anche servirci delle varianti del linguaggio: integrazione di Qobuz, o Qobuz è integrato).

L’integrazione di Qobuz riguarda i dispositivi, in generale i lettori di rete (o streamer) o qualsiasi sistema dotato di un lettore di rete (possiamo perfino aggiungere il lettore di software Audirvana), in grado di connettersi ai server di Qobuz tramite Internet e di leggere in streaming la musica a partire da questi ultimi.

In generale, è un’applicazione che permette di comandare questi dispositivi e di visualizzare una certa quantità di informazioni, dato che questo ruolo è raramente affidato ad una tastiera (spesso associata ad un telecomando) associata a un display sulla loro facciata, soluzione meno ergonomica ma che comunque funziona.

Questi dispositivi sono direttamente connessi alla rete domestica, tramite un cavo di rete collegato sulla loro presa RJ45, o tramite WiFi. L’aspetto dell’applicazione, dello schermo di visualizzazione, o ancora le opzioni (visualizzazione della frequenza della campionatura per esempio), così come la qualità dello streaming (CD o Hi-Res), sono scelte del fabbricante che non dipendono dunque da Qobuz.

Spetta a Qobuz verificare il buon funzionamento delle applicazioni e segnalare qualsiasi anomalia ai fabbricanti prima che vengano messe a disposizione del pubblico (e anche dopo).

Tra le marche che integrano Qobuz citiamo, il pioniere Sonos, Bluesound, Lumïn, Audirvana (lettore di software per MacOS, a breve per PC)...

La compatibilità significa che le applicazioni mobili Qobuz per iOS e Android (o a volte soltanto uno dei due) integrano alcuni protocolli (il contrario di quanto precede) che gli permettono di stabilire una connessione con i dispositivi (streamer o qualsiasi altro dispositivo dotato di una parte dedicata alla rete) e di diffondere lo streaming di Qobuz verso questi ultimi tramite connessione WiFi. Da notare che in questo caso ci serviamo dell’applicazione Qobuz, come abbiamo riassunto precedentemente.

I protocolli integrati nelle applicazioni mobili Qobuz sono Airplay (iOS e anche MacOS), Googlecast, Bluetooth (Hi-Fi se emittente e ricettore aptX), e Qobuz Connect (per alcuni dispositivi tra cui il NAD MT2).


Per aiutarvi in modo più efficace e preciso possibile, vi proponiamo la tabella qui di seguito che legge le marche che integrano Qobuz o che sono compatibili tramite un’applicazione, tabella che aggiorneremo. Da notare che è possibile usare BubbleUPnP e mconnect Player con tutti i nostri dispositivi compatibili con UPnP. Nella configurazione di base non viene precisato quando un’applicazione è disponibile per iOS e Android, in caso contrario, viene fatta menzione di iOS o Android (il caso di Audirvana è a parte). Nella tabella, Integrato (1) rinvia a Applicazione (1), e Compatibile (2) a Protocollo (2).

Se volete, potete inoltre riferirvi cet article a proposito dei test che abbiamo consacrato ai dispositivi che integrano Qobuz e ai protocolli compatibili.

Tabella PDF simile con i link che rinviano alle pagine Internet delle applicazioni e dei protocolli, o eventualmente ad altro.

Traduzione - Flora Botta

***

Per seguire tutto ciò che succede su Qobuz, seguiteci su Facebook!
www.facebook.com/qobuz

Se siete costruttori, importatori, distributori o operatori nel settore della riproduzione sonora e desiderate contattarci, vi preghiamo di farlo all’indirizzo seguente: newstech@qobuz.com

Se siete appassionati della rubrica Hi-Fi Guide e desiderate contattarci, fatelo solo all’indirizzo seguente: rubriquehifi@qobuz.com